Centro di lavorazione avanzata materiali

Mappa intestazione rossa

L'Advanced Materials Processing Center (AMPC) (Centro di lavorazione avanzata materiali) allo stato dell'arte riveste un ruolo chiave nell'assistenza end-to-end offerta ai clienti. L'obiettivo dell'AMPC consiste nel far progredire la scienza della lavorazione di materiali mediante laser e nello sviluppare innovazioni tecnologiche che incontrino le esigenze essenziali dei nostri clienti. L'AMPC ci permette di avvalerci di anni di conoscenze ed esperienze maturati nella lavorazione di materiali mediante laser per assistere i clienti nelle loro decisioni, dalla configurazione all'implementazione e anche oltre. Tutti i clienti di ULS si avvantaggiano dei continui sforzi di ricerca e sviluppo dell'AMPC, che costituisce una risorsa costante anche quando la loro azienda si espande o si trasforma.

Grazie alla ricerca e allo sviluppo costanti nella lavorazione di materiali mediante laser, siamo in grado di offrire ai clienti prodotti unici e un Database dei materiali intelligente completo e in continua espansione, che si integra nel nostro software di controllo del sistema laser disponibile in tutti i sistemi di ULS.

Laboratorio di test dell'AMPC

Centro di lavorazione avanzata materiali

Il Database dei materiali intelligente calcola automaticamente le impostazioni ottimizzate per la lavorazione mediante laser su centinaia di materiali. Ciò elimina la necessità per gli utenti di sviluppare impostazioni attraverso approssimazioni successive e tentativi. Sia che il sistema ULS venga utilizzato come "macchina da taglio laser", "incisore laser" o "marcatore laser" e sia che venga utilizzato come combinazione di processi, il Database dei materiali intelligente consente agli utenti di ottenere risultati di qualità professionale senza sprecare sforzi e risorse.

L'AMPC identifica materiali compatibili da aggiungere al database dei materiali sulla base di un insieme di criteri e della conoscenza generale delle caratteristiche del materiale stesso e del suo uso potenziale. Ogni materiale viene sottoposto a test e analisi al fine di sviluppare un profilo di compatibilità per la lavorazione di materiali mediante laser. Di seguito sono riportati alcuni esempi delle tipologie di test previsti nella valutazione completa che effettuiamo prima di aggiungere le impostazioni relative al nostro database dei materiali:

  1. Zona termicamente alterata (HAZ - Heat Affected Zone): test del materiale per determinare la zona termicamente alterata più piccola possibile
  2. Processi laser compatibili: test del materiale con lunghezze d'onda e livelli di potenza differenti per determinare quali processi di taglio laser, incisione e/o marcatura sono compatibili con il materiale
  3. Uniformità: applicazione di lavorazioni laser di taglio, incisione e marcatura su una grafica per garantire uniformità dei risultati
  4. Ottimizzazione della qualità del bordo: test per determinare la qualità dei bordi ottimale per il materiale a cui viene applicato un taglio laser (ad esempio lucidatura su bordi di acrilico; assenza di dentellatura lungo il bordo)
  5. Cambio di aspetto: test del materiale per determinare effetti potenzialmente desiderabili e indesiderabili su di esso
  6. Integrità del materiale: test del materiale per determinare se la sua integrità viene inficiata da una lavorazione laser
  7. Analisi degli effluenti: test del materiale per identificare ogni aspetto correlato ad ambiente, pericolosità e sicurezza di persone e cose nell'uso della tecnologia laser sul materiale
Per determinare il tipo di risultato che si può ottenere dalla lavorazione dei propri materiali mediante laser, seguire le istruzioni seguenti:
  1. Consultare il database dei materiali per verificare se il materiale è stato già testato. È possibile trovare l'elenco dei materiali nello strumentoCostruisci il tuo sistema lasero all'interno della nostraLibreria dei materiali.
  2. In caso di domande specifiche su un materiale incluso nel database o sulla propria applicazione, contattare un rappresentante di ULS. Lavorando a stretto contatto con l'AMPC, ilrappresentante ULSpuò contare su tutto il supporto necessario per rispondere alle domande. L'AMPC può inoltre consigliare i passaggi successivi da compiere per raccogliere tutte le informazioni necessarie per concludere il processo decisionale.
  3. Se il materiale non è contenuto nel database,contattaciper una discussione approfondita. I materiali vengono aggiunti al database ogni tre mesi. I test del materiale interessato potrebbero già essere previsti nel nostro programma di test.
  4. Per conoscere i nuovi materiali aggiunti, visitare laLibreria dei materiali.