Imparare
Esplora
Valuta
Scopri
costruire
pensa

SCOPRI

Innovazioni ULS

Modulo di conversione Classe 4
(con abilitazione del passaggio)

Gli standard di sicurezza laser sono ben stabiliti e relativamente armonizzati a livello internazionale. Tali standard armonizzati stabiliscono quattro classificazioni di sicurezza laser per i prodotti. Le classificazioni vanno dalla Classe 1 in cui l'energia laser è interamente contenuta all'interno del sistema laser e l'operatore non è esposto ad alcuna energia laser, alla Classe 4 in cui il sistema laser è privo di dispositivi di contenimento e l'operatore potrebbe potenzialmente essere esposto a elevati livelli di energia laser. Per lavorare i materiali in un sistema laser di Classe 1, il materiale deve essere completamente inserito all'interno dell'involucro del sistema laser.


Il Modulo di conversione Classe 4 brevettato è un'opzione che consente all'utente di convertire in modo semplice e rapido un sistema laser tra un funzionamento di Classe 1 completamente chiuso e uno di Classe 4 aperto, permettendo all'utente di collocare oggetti voluminosi nel sistema laser per la lavorazione di materiali mediante laser o di passare oggetti continui, come rulli di materiale o sistemi trasportatori, attraverso il sistema laser.


Questo modulo fornisce i seguenti vantaggi all'utente:


  • Come funziona il modulo di conversione Classe 4

    Le piattaforme ILS e XLS sono dotate di portelli di accesso bloccati su entrambi i lati del sistema laser. Il modulo di conversione Classe 4 opzionale consente di utilizzare queste piattaforme con i portelli laterali aperti bypassando i blocchi di sicurezza che si trovano sui portelli laterali. Con questo modulo installato, l'alloggiamento del sistema di protezione viene lasciato aperto, creando il rischio di esposizione all'energia laser. L'uso di questo dispositivo opzionale cambia la classificazione di sicurezza del sistema laser dalla Classe 1, che è considerata sicura per l'uso in tutte le condizioni di utilizzo, alla Classe 4, che è considerata potenzialmente pericolosa. A causa dei potenziali pericoli, gli standard di sicurezza laser necessitano di protezioni supplementari da integrare nei sistemi laser che funzionano in modalità Classe 4 e che solitamente non sono presenti in quelli di Classe 1. Il modulo di conversione Classe 4 fornisce tali protezioni supplementari in modo che il sistema laser rispetti i requisiti di Classe 4 e delle verifiche di sicurezza.

  • Maggiore capacità di movimentazione materiali

    La conoscenza della lavorazione di materiali mediante laser sta crescendo rapidamente e di pari passo aumenta la necessità di lavorare i materiali in fattori di forma diversi e in modi più produttivi.


    Prima dell'introduzione del modulo di conversione Classe 4, che è esclusivo dei sistemi laser ULS, vi erano due metodi per la movimentazione di materiali di grandi dimensioni. Un approccio prevedeva l'acquisto di un sistema laser di Classe 1 di dimensioni sufficienti a contenere completamente il più grande dei materiali che un utente prevedeva di lavorare. Questo fa aumentare il costo e comporta un utilizzo inefficiente di spazio e risorse, soprattutto se non si lavorano molto spesso parti sovradimensionate. L'altro approccio consisteva nell'acquisto di un sistema laser di Classe 4 certificato a letto aperto. Lo svantaggio di utilizzare un sistema laser di Classe 4 sempre aperto è il rischio e la responsabilità aggiunti di un utilizzo continuo in modalità Classe 4. Inoltre, vi è il fardello dei protocolli di sicurezza supplementari che l'utente deve implementare insieme con il costo e la manutenzione delle apparecchiature di sicurezza. In alcuni luoghi, per utilizzare i sistemi laser di Classe 4 potrebbero perfino essere necessarie ispezioni di routine da parte degli ispettori della sicurezza.


    Una soluzione ideale per la lavorazione occasionale di materiali di dimensioni maggiori è un sistema laser di Classe 1 più piccolo che possa essere utilizzato regolarmente in modalità Classe 4 quando occorra. Fabbricanti meno scrupolosi faranno finta di non vedere quando i clienti ignorano i blocchi di sicurezza su sistemi laser di Classe 1 o suggeriranno loro perfino di perseguire tale pratica affermando che è accettabile per lavorare materiali sovradimensionati. Tuttavia, se si ignorano le funzionalità di sicurezza di un sistema di Classe 1 al fine di utilizzarlo in modalità Classe 4, esso non supererà mai le verifiche di sicurezza. ULS ha risolto questo problema con il suo modulo di conversione Classe 4 brevettato esclusivo, che aggiunge tutte le funzionalità di sicurezza necessarie per l'utilizzo di un sistema laser aperto in modalità Classe 4. Questo modulo può essere aggiunto e tolto dal sistema laser in pochi minuti e in tal modo l'utente può utilizzare il sistema in modalità Classe 4 reale solo quanto serve, e godendo della massima flessibilità.


    Un ulteriore vantaggio del modulo di conversione Classe 4 è la capacità di convertire un sistema laser in modo da poterlo utilizzare in modo permanente in modalità Classe 4 reale. Questa funzionalità, congiuntamente all'opzione di Interfaccia di automazione ULS, consente di integrare in sicurezza un sistema laser in un ambiente di produzione a produttività elevata. I processi di produzione basati su laser possono essere sviluppati su un sistema laser di Classe 1 in piccoli lotti e lo stesso sistema laser può essere facilmente convertito a una produttività superiore mediante l'aggiunta di apparecchiature di movimentazione materiali quali navette o alimentazioni a rulli senza investimenti significativi in sistemi laser nuovi e diversi.

  • Maggiore sicurezza e meno responsabilità

    Gli standard di sicurezza laser obbligatori riconosciuti a livello internazionale sono numerosi. Tali misure di sicurezza devono essere rispettate quando si utilizza un sistema laser di Classe 4. Determinate misure di sicurezza ricadono sotto la responsabilità del fabbricante e sono integrate nel modulo di conversione Classe 4 opzionale, comprese le seguenti:


    • Remote Interlock Connection (Connessione di blocco remoto)
      Mezzo per il collegamento remoto al circuito di blocco del sistema laser che consente la connessione degli interruttori remoti per la disattivazione del laser. Questa funzionalità deve essere utilizzata per collegare un interruttore di blocco alle porte della sala designata in cui si utilizzerà il sistema laser, in modo tale che il laser si disattivi automaticamente all'apertura delle porte.
    • Controllo a tasto
      Tasto rimovibile che impedisce l'utilizzo non autorizzato del laser.
    • Dispositivo di avvertenza emissioni di energia laser
      Spia di avvertenza visibile che indica quando il laser è in grado di emettere l'energia laser.
    • Attenuatore
      Dispositivo meccanico per bloccare l'emissione dell'energia laser. Questo dispositivo ha la forma di un otturatore azionato manualmente.
    • Etichetta di avvertenza Classe 4
      Etichetta di avvertenza Classe 4, indicante che il sistema laser è classificato come Classe 4.

    Oltre ai requisiti relativi alla fabbricazione dei sistemi laser di Classe 4 descritti in precedenza, vi sono determinate misure di sicurezza di funzionamento la cui responsabilità ricade sui proprietari dei sistemi laser che funzionano in modalità Classe 4. Nel quadro del processo di vendita per l'acquisto di un modulo di conversione Classe 4 da ULS, all'utente vengono fornite informazioni che descrivono le responsabilità di quest'ultimo ed esperti di ULS sono a disposizione per rispondere a qualsiasi quesito. Tali misure di sicurezza sono obbligatorie per l'utilizzo di sistemi laser di Classe 4 in conformità con la legislazione federale e statale degli Stati Uniti e le legislazioni della maggior parte dei Paesi stranieri. Molte di queste misure di sicurezza sono descritte nello Standard ANSI Z136.1 American National Standard for the Safe Use of Lasers o in standard equivalenti disponibili nella maggior parte degli altri Paesi, quali ad esempio lo Standard europeo EN 60825-1. Le autorità statali e/o locali potrebbero richiedere altre misure di sicurezza, ad esempio, la Normativa BGV B2 sui raggi laser dell'Associazione delle assicurazioni sulla responsabilità dei datori di lavoro tedesca. Il proprietario ha la responsabilità di conoscere e rispettare queste leggi. Di seguito, è descritto un breve riassunto dei requisiti di sicurezza più comuni rivolti ai proprietari di un laser di Classe 4:


    1. In qualsiasi struttura in cui si prevede di utilizzare un sistema laser di Classe 4, occorre designare un Addetto alla sicurezza laser (Laser Safety Officer - LSO), il quale assumerà l'autorità e la responsabilità di monitorare e implementare il controllo dei pericoli laser. La persona designata quale Addetto LSO deve essere in possesso della formazione relativa alla sicurezza laser e conoscere tutte le misure di sicurezza stabilite per legge. Al fine di acquisire tale formazione, si può procedere in vari modi. Sono fonti riconosciute per questo tipo di formazione il Laser Institute of America (www.laserinstitute.org), l'Employer’s Insurance Liability Associations nei Paesi europei o le associazioni per la sicurezza laser nell'ambito del Paese o dell'area geografica del proprietario.
    2. Il proprietario del sistema laser di Classe 4 sarà responsabile della creazione di un'area controllata in cui sarà utilizzato un sistema laser di Classe 4. Un'area controllata è un'area designata a contenere interamente l'energia laser che potrebbe eventualmente fuoriuscire da un sistema laser di Classe 4 e con misure implementate al fine di impedire al personale non autorizzato di accedere all'area, incluso segnali di avvertenza luminosi all'esterno dell'area designata e controllata e blocchi agli ingressi.
    3. L'addetto LSO sarà responsabile di nominare e addestrare tutto il personale autorizzato a utilizzare, sottoporre a manutenzione o riparazione un sistema laser di Classe 4. Inoltre, egli sarà responsabile dell'implementazione delle misure volte a informare e limitare l'accesso a un sistema laser di Classe 4 a tutto il personale non autorizzato.
    4. Il proprietario del sistema laser di Classe 4 sarà responsabile di identificare e fornire a tutto il personale autorizzato qualsiasi dispositivo di protezione personale quali occhiali appositamente progettati, dispositivi e abbigliamento di protezione necessari all'utilizzo, alla manutenzione o alla riparazione di un sistema laser di Classe 4. Inoltre, il proprietario dovrà assicurarsi che nessun minore utilizzi il laser.
    5. Attorno a un sistema laser di Classe 4 non bisogna usare né lavorare specchi, lenti e altri materiali riflettenti o di rifrazione. Occorre implementare misure di sicurezza idonee onde tenere sotto controllo questi materiali attorno a sistemi laser di Classe 4.
    6. L'addetto LSO sarà responsabile della verifica regolare di tutte le misure di sicurezza. Ciò include la ripetizione regolare della formazione del personale autorizzato, la serializzazione e l'ispezione regolare (e la sostituzione, ove il caso) di tutti gli occhiali e l'abbigliamento speciali e l'ispezione regolare di tutte le misure di sicurezza circostanti l'area controllata in cui si utilizza un sistema laser di Classe 4. L'addetto LSO potrebbe dover tenere dei resoconti a seconda delle necessità per comprovare la conformità.
    7. L'addetto LSO sarà responsabile della regolare sorveglianza medica di tutto il personale autorizzato che utilizza un sistema laser di Classe 4. Ciò include, ad esempio, senza limitazione, le visite oculistiche annuali obbligatorie.
    8. I laser di Classe 4 non devono essere usati alle fiere commerciali.

    L'elenco riportato sopra non è da considerarsi completo. Potrebbero valere altre misure di sicurezza obbligatorie che varieranno a seconda dello Stato e del Paese. L'identificazione e il rispetto di tutte le normative pertinenti è di responsabilità dei proprietari del sistema laser di Classe 4 e dello stabilimento in cui sarà utilizzato. In alcuni Stati, ad esempio, chiunque desideri utilizzare un dispositivo laser di Classe 4 deve registrarsi presso l'agenzia normativa statale per l'energia, pagare le tariffe annuali e sottoporsi a ispezioni annuali. La non conformità potrebbe comportare penali. Anche la United States Occupational Safety and Health Administration ("OSHA") ha adottato delle norme per l'uso sicuro dei laser sul posto di lavoro. L'addetto LSO deve rispettare tutte le norme e i regolamenti stabiliti per legge.


    Un utente deve soppesare attentamente i rischi e il fardello aggiuntivo della sicurezza normativa per il funzionamento in sicurezza di un sistema laser in modalità Classe 4. Tuttavia, nel caso in cui fosse necessario utilizzare il sistema in modalità Classe 4 per lavorare materiale sovradimensionato o movimentare materiale in modo più efficiente attraverso un sistema laser, un utente può confidare nelle soluzioni ULS. Grazie al modulo di conversione Classe 4, il sistema laser di un utente disporrà delle funzionalità di sicurezza necessarie al funzionamento sicuro in modalità Classe 4 e supererà le verifiche di sicurezza. Inoltre, gli utenti e i proprietari riceveranno tutte le informazioni e il supporto loro necessario per la comprensione e il rispetto delle pratiche di sicurezza corrette e per ridurre al minimo la responsabilità aziendale.